Il Dipinto Murale

Analisi dell'opera



All’interno del Lazzaretto di San Rocco nella zona presbiteriale, in prossimità dell’altare e collocato a 130 cm dal piano di calpestio è posto un dipinto murale raffigurante la Beata Vergine Maria con in braccio il Bambino e i S.S. Rocco, Sebastiano con le Anime Purganti.

L’opera presa in esame è un dipinto murale in cui sono individuabili due fasi storiche principali.

La prima fase raffigura la Beata Vergine Maria con in braccio il Bambino, ed i Santi Rocco e Sebastiano e la cornice con puttino che costituiscono la parte superiore dell’opera. Inizialmente l’opera si estendeva su un’area maggiore, ancora oggi visibile e segnalata anche in una scheda di catalogazione del 1979.

La seconda fase raffigura le Anime Purganti, che costituiscono la parte inferiore dell’opera. Anch’esse sono incorniciate perimetralmente dalla cornice appartenente alla I fase storica.

1) Prima fase storica: sulla base di confronti stilistici, è stato ipotizzato che l’autore di questo dipinto possa essere Stefano Maria Legnani (Milano 1661- Bologna 1713/15),detto il Legnanino, oppure un allievo della bottega.

2) Seconda fase storica: l’attribuzione è stata data ad Arturo Sommaruga (Marnate 1905-1988), pittore locale. Noto per aver realizzato molti dipinti murali nella Chiesa di Pietro e Paolo e in quella di Sant’Ilario a Marnate.

Analisi a cura di Sara Callegari Buscio e Alice Maccoppi.

 

Le Fasi Storiche